"e poi venne il silenzio"....ricordi di un eccidio

cliccare sulla foto per ingrandire l'immagine              

                           














Si gira docu-fiction sulla strage di S. Anna di Stazzema

L'eccidio di Sant'anna rivive tramite i ricordi dei sopravvissuti, in un docu-fiction (opera a metà fra documentario e fiction) in cui sono proprio i sopravvissuti (nel ruolo dei loro nonni), i loro figli e i loro nipoti gli attori.
Scritto e diretto da Irish Braschi,"Ricordi di un eccidio" (prodotto dalla 11 marzo film di Matteo Levi con il contributo del Ministero dello Spettacolo e la collaborazione di Raicinema) abbraccia l'arco di tempo che dall'estate del '44 arriva direttamente al recente processo di La Spezia, passando per il giorno più buio, quello della strage nazifascista.
L'opera di Braschi vede un tandem composto dalle testimonianze dirette dei superstiti, i loro ricordi, e la loro messa in scena sotto forma di fiction.
"Sono proprio i sopravvissuti, i loro figli e i loro nipoti gli attori,  ha detto il regista in occasione della conclusione delle riprese, una scelta precisa: nessun professionista, tranne che per alcuni attori teatrali scelti per il ruolo di partigiani.
Il perno del mio lavoro rimane il ricordo personale di chi ha vissuto quegli eventi tragici".
linkwww.santannadistazzema.org

Foto di Caterina
16/05/2009 Monumento Ossario ultimo giorno di riprese.

Livia, Mauro, Claudia, Irish, Federica, Adele, Paola, Siria